Un'analisi accurata del concetto del bello nella sua percezione storica condotta da Alma Di Mattia, esperta d'arte e di letteratura, con una presentazione grafica di grande qualità e chiarezza che può essere consultata accedendo all'allegato. Eè disponibile anche il file audio che puo essere ascoltato in contemporanea alla visione delle slides in modalità manuale.

L'’8 marzo, è la ricorrenza della “Giornata internazionale della donna”, essa vuole ricordare la distinzione di genere, non paritaria, che ancora le donne, subiscono in tante parti del mondo, nonché le conquiste sociali, politiche ed economiche che sono addivenute tramite le loro lotte, nei corsi dei tanti anni e, particolarmente nel XX secolo, nella rivendicazione dei diritti politici quali il suffragio universale. Promotrice, sostenitrice del “diritto di voto” fu, nel 1907, la marxista tedesca Rosa Luxemburg.


La scrittrice, poetessa e critico d'arte Maria Fondi, nell'ambito dei "seminari in 15 minuti" organizzati dall'Associazione Frascati Poesia illustra il celebre dipinto "La Vergine delle Rocce" di Leonardo da Vinci del quale mette in evedenza gli aspetti più suggestivi del gigante delle arti e delle scienze.

La scrittrice, poetessa e critico letterario Patrizia Pallotta, nell'ambito dei seminari in 15 minuti organizzati dall'Associazione Frascati Poesia illustra il tema della paura genarata dalla scienza "trasgressiva" quella che travalica l'etica nella letteratura.


Il 16 febbraio 2019 si è celebrato il 60° anniversario del Premio Nazionale Frascati Poesia, gia Premio Botte di Frascati presso la Sala degli Specchi nella Casa Comunale di Frascati. Un'occasione straordinaria che ha consentito di ripercorrere sessata anni di storia e di cultura che hanno visto partecipare alle varie sessioni personalità illustri che hanno lasciato in eredità al nostro Paese un patrimonio letterario inestimabile.


A cura dello scrittore, giornalista e critico d'arte Arnaldo Colasanti

A cura della poetessa, scrittrice e critico d'arte Patrizia Pallotta

Letio magistralis dello scrittore, giornalista e critico d'arte Arnaldo Colasanti nella illustrazione iconografica del celebre dipinto di Gentile da Fabriano "L'Adorazione dei Magi" - AUDIO

Cosa è veramente importante per te? Quali sono le parole che, solo a pronunciarle, ti danno energia? Dietro ogni decisione e azione c’è sempre una ‘filosofia’, più o meno consapevole, un mettere sulla bilancia i valori (personali e sociali) che danno un senso al gioco dei comportamenti.

IL CULTO DEL SOLE E GLI ALBORI DELLE ILLUSIONI -  IL CANTO DEL SOLE

Il tuo sguardo, il tuo luminoso sorriso, il tuo caldo abbraccio, aprono tutte le porte alla vita, rischiarano gli orizzonti più cupi ridando colore alle assenze e voce alle essenze. Tu che osservi dall'alto il tuo frutto rimani con noi sena dubbi, senza una pausa voluta o un'esitazione impensata e tutto sarà, come sempre, soltanto certezza


Frascati, martedì 19 Giugno 2018, alle ore 19.00 si è svolta presso Villa Falconieri, la X edizione del Premio Nazionale Frascati Filosofia “Elio Matassi”. Quest’anno la giuria composta da Arnaldo Colasanti ( Presidente), Massimo Donà, Luca Taddio ha assegnato l’ambito riconoscimento al Prof. Maurizio Ferraris , in merito alla Sua opera di studioso e di filosofo. Allievo di Gianni Vattimo, influenzato da Jacques Derrida, ha esordito come teorico dell’ermeneutica prima di volgere il suo interesse verso il filone analitico.


Presentazione del libro " Il Pozzo e la Luna" di valter Casagrande presso il caffè letterario "Mangiaparole" di Roma a cura di Marco Limiti e Patrizia Pallotta. Una Luna prigioniera in un solo giorno l'anno di un Pozzo condannato alla solitudine della profondità che in quel breve momento può, attraverso lei, guardare fuori liberandosi dalla statica costrizione che lo rende prigioniero, nel resto del tempo, di se stesso. Una semplificazione poetica declinando in versi poetici le numerose opposte visioni delle cose.

Giovedì 14 giugno ore 18,00 - via Tadino, 20 Milano - Happy Hour & Reading - L'OFFICINA INSONNE DELLA PAROLA - evento di Gianfranco Depalos e l'associazione "I pentagrammatici-onlus" Sesto San Giovanni . Poesie di Thomas Eliot, Dylan Thomas, Jaques Prevert, Attilio Bertolucci, Roberto Sanesi. Letture Virginia Bonaretti, Fabrizio Bregoli, Maddalena Capalbi, Gabriella Colletti, Gianfranco Depalos, Annita Di Mineo, Lidia Sella.


Soffro per la bellezza offesa e il dilagare del brutto ovunque, per i capolavori dimenticati negli scantinati del musei le cicatrici sul volto di paesaggi splendidi i giovani corpi sconciati dai tatuaggi. Mi angosciano i ragazzi bruciati nell’alcol e obnubilati dalle droghe. Mi amareggia la sorte delle fanciulle che non diventeranno madri ma solo consumatrici. Osservo incredula i genitori che non sanno più insegnare nulla: educazione, cultura, valore dell’esperienza. Mi addolora che un vecchio venga considerato rimbecillito soltanto perché non padroneggia la tecnologia informatica.

Presentazione del libro di poesie in dialetto sardo e versione in lingua italiana "Fiza de pastore" di Giuseppina Frantzisca Nieddu, con la partecipazione di Fra Pier Marco Luciano e Arnaldo Colasanti. Accompagnamento musicale di Mario Alberti


Non tutti sanno che il primo giorno di primavera, il 21 Marzo, è la giornata mondiale della poesia istituita dall’UNESCO nel 1991, avendo riconosciuta a questa espressione tra le più belle e di antica memoria, la capacità da sempre, soprattutto di “dialogo”, nel suo essere “universale”; oggi ancor più “interculturale”, ponte tra persone diverse che unisce al di là delle lingue, dei costumi e delle culture; nel suo senso di bellezza che la rende “globale”.

Con il patrocinio della Società Dante Alighieri, del Comitato di Reggio Emilia e Guastalla Aipla, Associazione italiana per l'aforisma è stato bandito un Concorso Scolastico Nazionale di Scrittura Breve aperto agli studenti del triennio di liceo classico e scientifico denominato "Il gioco serio dell’aforisma".L’aforisma rappresenta un genere troppo spesso misconosciuto che, in Italia, vanta tuttavia una lunga, autorevole tradizione. Un albero letterario che affonda le sue radici millenarie fra gli epigrammi di Marziale, le satire di Giovenale, le riflessioni di Marco Aurelio Imperatore.


Presentazione del primo libro di narrativa del poeta Daniele Mencarelli con la partecipazione ed il commento di Arnaldo Colasanti. Uno straordinario percorso di vita dell'autore che attraversa la sofferenza del mondo ospedaliero vissuta in prima persona durante una indimenticabile e dura esperienza lavorativa presso l'ospedale pediatrico Banbino Gesù di Roma. Un libro da non perdere.


Questo intervento vuole riprendere idealmente il filo dei quindici minuti di Giuseppina Nieddu, del 22 gennaio di quest’anno, che aveva a tema l’impatto dei social media – ed in particolare di Facebook – sul nostro percorso, appagante e faticoso, verso un modo nuovo di essere uomini, e perciò stesso, verso un mondo nuovo. Un che contiene diversi temi su cui la riflessione è aperta, ed è anzi necessaria, per il momento particolare che stiamo vivendo.


"Gli Spazi Politici : Europa un'identità complessa" , il tema di nuovi spazi di dibattito politico, in una prospettiva postmoderna che ha bisogno di reti e di virtualità ma ancora di rapporti diretti e personali. L'Europa, è una realtà complessa, fatta di molte identità culturali, molte lingue e molte etnie, sostenuta da convinzioni e religioni diverse ma anche una terra di molte possibilità in un progetto audace di unità .


Arnaldo Colasanti presenta l'ultimo romanzo della scrittrice e poetessa Patrizia Pallotta "I due volti della pioggia " : l'ex sergente maggiore Jimmy Hill vive una condizione famigliare frustrante; oppresso da una moglie dispotica, non ha un buon rapporto neppure con suo figlio, svogliato e ribelle. Quando iniziano le missioni americane in Siria, l'occasione gli appare propizia per fuggire. Lontano dalla famiglia, a Damasco, ritroverà se stesso e sarà segnato da nuovi e profondi incontri.


E solo quando la riceviamo ce ne approviamo per sempre. Allora inizia un’avventura meravigliosa. Soli con noi stessi possiamo costruire o distruggere quello che desideriamo. Certo gli anni dell’adolescenza magnifica, l’età dei sogni gloriosi ci offre stimoli irripetibili. Ma sé il sogno continuiamo a rincorrerlo anche da adulti si vive con un cuore che pulsa emozioni. Mai lasciarsi spegnere. Sempre, anche nei momenti più bui respirare a pieni polmoni, adagiarsi sulla propria vita per rinascere di nuovo e rivedere la luce. Mai appoggiarsi troppo agli altri.


L’educazione non è una scienza esatta, non è una professione facile, né programmabile e il progetto di Educazione visionaria nasce dalla forte volontà di voler trovare risposte e soluzioni a problemi mai del tutto risolti. E’ un progetto semplice che però vuole rompere alcuni vecchi schemi. A scuola si ha il polso esatto del tessuto sociale e il tessuto sociale è chiaramente ammalato; nei tempi difficili che stiamo vivendo ci rendiamo conto che tutti i linguaggi devono essere rinnovati, ma quello che riveste carattere di maggiore urgenza è il linguaggio dell’educazione.


Pagine